Press ESC to close

Perdita d’acqua nel WC? Questo ti fa perdere molti soldi. Ecco come risolverlo facilmente

Cosa c’è di più fastidioso di un WC costantemente acceso? E questo problema diventa sempre più preoccupante quando si nota un consumo eccessivo di acqua. Una situazione che può trasformarsi rapidamente in un incubo, soprattutto quando si riceve la bolletta dell’acqua. Cosa dobbiamo fare quindi per risolvere questo tipo di inconvenienti? La risposta in questo articolo.

Se il tuo WC perde costantemente, niente panico! Ecco cosa dovresti fare di fronte a questo tipo di problema.

Cosa fare se lo scarico del WC continua a scorrere?

Uno sciacquone che perde è una situazione che può sembrare banale o addirittura senza conseguenze importanti. Ti dici che non esiste alcuna emergenza, che si tratta solo di un malfunzionamento temporaneo. Tutt’altro, presi alla leggera, questo tipo di problemi possono peggiorare nel tempo e, peggio ancora,  avere ripercussioni sui vostri consumi idrici e quindi sulla vostra bolletta,  che sarà tutt’altro che leggera. Fortunatamente, nella maggior parte dei casi, questo problema non richiede l’intervento imminente di un idraulico. Tutto ciò che serve è un po’ di pazienza, qualche accorgimento tecnico , un prodotto naturale per rimuovere il calcare  e un tocco di olio di gomito.

  1. Esamina la posizione del galleggiante dello sciacquone

Elemento necessario per il corretto funzionamento di qualsiasi scarico,  il galleggiante può trovarsi mal posizionato . In altre parole, troppo alto o troppo basso. Questo malfunzionamento potrebbe essere la causa della perdita d’acqua e del rumore costante che risuona ogni volta che si riempie il serbatoio. Per rimediare è sufficiente piegare l’asta metallica che collega il galleggiante al rubinetto oppure correggerne la posizione avvitando o svitando la vite di regolazione. Inoltre se notate che il galleggiante è forato, allora dovrete sostituirlo.

Riparazione dello sciacquone - fonte: spm
  1. Controlla la valvola a galleggiante del WC

A volte, la causa di una perdita della toilette può essere la mancanza di manutenzione. Un semplice controllo visivo in questo caso può indicare  la presenza di calcare  sulla valvola. Ingrandita, la valvola non è più in grado di trattenere l’acqua, il che provoca perdite. In questo caso basterà pulirlo  bagnandolo nell’aceto bianco per sciogliere il calcare . In caso di usura visibile si consiglia comunque di sostituirlo per garantire il buon funzionamento dello scarico.

  1. Controllare la guarnizione di scarico

Una guarnizione usurata e l’acqua fuoriesce dalla vasca. In questo caso dovrai semplicemente sostituirlo. Per prima cosa, chiudi la valvola di alimentazione e tira lo sciacquone per svuotare il serbatoio il più possibile. Quindi, utilizzando una chiave regolabile, scollegare l’alimentazione idrica dal serbatoio del WC e quindi aprire la cassetta di scarico svitando i dadi ad alette situati all’esterno. Sollevando il serbatoio potrai vedere il sigillo che andrai a rimuovere. Sarà quindi sufficiente sostituirlo  con un altro, corrispondente allo stesso modello . Una volta completata l’operazione non dovrai fare altro che rimettere a posto tutti i pezzi, aprire l’alimentazione idrica e poi verificare il  corretto funzionamento dello sciacquone .

Cassetta di scarico aperta - fonte: spm
  1. Assicurarsi che la vaschetta di scarico non sia danneggiata

A volte il problema potrebbe non essere lo scarico in sé, ma piuttosto il serbatoio.

Usato quotidianamente e dovendo affrontare sbalzi improvvisi e improvvisi di temperatura, potrebbero comparire alcune crepe sulla cassetta di scarico. Queste crepe possono solitamente essere visibili all’interno o all’esterno. In questo tipo di situazione, si consiglia di cambiare il serbatoio perché  una fessura ostruita non sarà in grado di impedire una nuova perdita dello scarico .

Utilizzati tutto il giorno, i nostri WC sono sottoposti quotidianamente a tutti i tipi di attacchi che alla fine possono causare perdite d’acqua, in particolare durante lo scarico. È quindi consigliabile risolvere il problema definitivamente, per evitare che la bolletta dell’acqua a fine mese sia alta.