Press ESC to close

Qual è l’unica cosa nella tua casa che pullula di batteri?

C’è un oggetto nella tua cucina che usi ogni giorno. È perfettamente innocuo, ma particolarmente utile per un compito molto specifico. Solo che quello che probabilmente non sapevi è che questo accessorio è un terreno fertile estremamente favorevole per i batteri. Purtroppo non pensiamo mai a pulirlo adeguatamente. E nemmeno per sostituirlo quando necessario. Scopri velocemente di cosa si tratta!

Spugna per piatti – provenienza: spm

Cos’è questo oggetto pieno di batteri?

In uno studio recente, i ricercatori hanno scoperto che questo accessorio da cucina potrebbe ospitare fino a 54 miliardi di batteri per centimetro cubo (più dei WC!). Una cifra a dir poco spettacolare. Sarebbe addirittura considerato l’oggetto che accumula più microbi in casa. Hai qualche idea su questo articolo in questione? Per chi ha indovinato, si tratta proprio della spugna per i piatti. Perché è così contaminato dai batteri? Semplicemente perché il suo ambiente, ventilato, umido e carico di residui alimentari, è molto favorevole alla loro moltiplicazione.

Questa spugna presenta varie “zone”, di diverse dimensioni, che attirano pienamente i batteri capaci di adattarsi ad ambienti dove già vivono altri microrganismi. In altre parole, è il miglior supporto per lo sviluppo delle comunità microbiche. I batteri che crescono nei minuscoli pori di una spugna non danneggiano gli altri organismi, dicono i ricercatori.

Quindi quale sarebbe la conseguenza di questo nido di batteri? Porosa e assorbente, la spugna per piatti funge da perfetta incubatrice per i microbi. Basta usarlo per pulire le varie superfici della cucina per diffondere immediatamente questi batteri ovunque, anche nel cibo. Quindi non sorprenderti se finiscono nel tuo corpo. Stai tranquillo, la maggior parte di loro sono innocui. Ma, in rari casi, alcuni batteri sono patogeni e tossici per l’organismo, causando intossicazioni alimentari.

Versare il detersivo per piatti su una spugna per piatti

Quanto spesso dovresti cambiare la spugna per i piatti?

Come proteggersi da esso? Non c’è alcun mistero: è assolutamente necessario pulirla il più spesso possibile e anche cambiare regolarmente la spugna.Secondo alcuni ricercatori americani, il modo più efficace per distruggere tutti questi batteri è pulirla al microonde, a onde o metterlo direttamente in lavastoviglie. Questi dispositivi sradicano i batteri quasi al 100%, dicono gli esperti. Consigliano inoltre di risciacquarlo con acqua e una piccola quantità di detersivo per piatti dopo ogni utilizzo. E soprattutto strizzatelo bene per ridurre l’umidità.

Come disinfettare la spugna nel microonde? Bagnare la spugna con acqua e aceto (parti uguali) e lasciarla all’interno (programma random) per 1 minuto se la spugna è abrasiva, 2 minuti se è di cellulosa. Secondo gli specialisti americani questo sarebbe il modo ideale per sterilizzarlo completamente. Ovviamente, ovviamente, pulisci prima il microonde!

Attenzione  : non mettere mai una spugna asciutta nel microonde, poiché potrebbe incendiarsi rapidamente.

Inoltre, è necessario sostituire regolarmente la spugna per i piatti. Alcuni consigliano di farlo almeno ogni due settimane per ridurre il rischio che i batteri si diffondano in cucina. Tuttavia, se non la usi quotidianamente, perché hai in particolare una lavastoviglie, la frequenza può quindi variare. Puoi quindi cambiarlo una volta al mese, o anche ogni due mesi.

Aceto bianco – fonte: spm

Puoi usare l’aceto per uccidere i batteri?

Gli esperti lamentano un dato importante: il detersivo per i piatti può essere un buon sgrassatore, ma elimina solo il 60% degli agenti patogeni presenti all’interno della spugna. Fortunatamente, esistono diversi metodi per disinfettare efficacemente una spugna per i piatti. Il primo metodo è quello del microonde, presentato sopra. Si può usare anche la lavastoviglie, perché anche in questo caso i batteri vengono eliminati nella misura del 99,9%.

Inoltre esiste un ingrediente altamente consigliato per uccidere i batteri: l’aceto bianco. Grazie al suo acido acetico possiede notevoli proprietà sgrassanti, disinfettanti e deodoranti. In più attacca direttamente i batteri, anche quelli più dannosi come la salmonella. Secondo i ricercatori l’aceto è in grado di eliminare il 99,6% dei batteri. Come usarlo? Mettete il pan di spagna in una ciotola riempita con una miscela di acqua e aceto bianco in parti uguali. Riscaldare il tutto nel microonde per 2 minuti. Quindi lascia raffreddare la spugna tranquillamente. Sarà perfettamente disinfettato e pronto all’uso!

Attenzione  : è importante pulire la spugna per i piatti ogni giorno per evitare di diffondere batteri in tutta la cucina. Ricordatevi di sostituirlo il più spesso possibile. Non aspettare che sia in cattive condizioni, strappato su tutti i lati o che abbia un cattivo odore per cambiarlo.