Press ESC to close

Quale pianta d’appartamento assorbe il fumo di sigaretta?

Le sigarette danneggiano non solo la salute di chi fuma ma anche di chi gli sta intorno. Il tabacco può depositarsi sulle pareti e questo può essere davvero fastidioso per chi sente questo odore quotidianamente. Fortunatamente è possibile eliminarlo con una pianta in grado di assorbirlo. Questa pianta purificherà l’aria della tua casa in pochissimo tempo!

L’odore delle sigarette può essere opprimente e restare attaccato alle pareti per molto tempo. Sapevi che era possibile eliminarlo con una pianta d’appartamento? Una cosa è certa: inviterai presto queste piante a entrare nella tua casa per trovare aria pulita e sana.

Secondo alcune ricerche,  le piante da interno  purificano l’aria assorbendo anidride carbonica e rilasciando ossigeno ma anche rimuovendo quantità significative di COV (composti organici volatili) e altri gas chimici.

La pianta che assorbe il fumo di sigaretta

Un vaso della pianta schefflera

La Schefflera è una pianta che può sopravvivere fino a 12 anni in vaso senza fiorire. È la pianta ideale per un appartamento per diversi motivi come le sue dimensioni medie, le sue foglie lucide, palmate, rotonde e di diverso colore. Può essere collocata singolarmente in luoghi spaziosi dove viene messa in risalto la particolare forma delle foglie. Può anche essere inserita in una composizione con altre piante decorative.

Questa pianta ha proprietà antinquinamento, ciò significa che la sua presenza in casa garantisce aria pulita e igienizzata. Schefflera assorbe gli odori e i gas chimici presenti nell’aria come il fumo di sigaretta.

Questa pianta si adatta bene all’interno  , con poche e semplici regole di manutenzione che vanno rispettate .

Puoi posizionarla in un luogo luminoso ma lontano dalla luce solare diretta, che garantisce una bella colorazione delle foglie. La pianta cresce bene in luoghi con temperatura moderata e costante, tra i 18-20 gradi centigradi in estate e i 15-17 gradi centigradi in inverno. Dalla primavera all’autunno la Schefflera può essere tenuta all’aperto, su balconi o terrazzi, purché protetta dai raggi solari e dalle correnti d’aria.

L’irrigazione di questa pianta va effettuata solo dopo aver controllato che la superficie del terreno sia asciutta. Bisognerà annaffiare finché il terreno non sarà inzuppato d’acqua ma bisognerà eliminare quella in eccesso per non far morire le radici. Si consiglia di irrorare quotidianamente le foglie con acqua decalcificata, soprattutto in inverno.

Altri tipi di fiori che aiutano a mantenere la casa fresca

Una schefflera all'ingresso della casa

Crisantemo

Questa pianta si caratterizza per la bellezza dei suoi petali ma anche per la sua capacità di eliminare l’ammoniaca. Pertanto, i crisantemi sono molto utili per purificare l’aria in un ambiente in cui è presente fumo di sigaretta.

Aglaonema

L’Aglaonema è una delle piante capaci di assorbire l’odore del tabacco, grazie al suo fogliame generoso che purifica l’aria della casa. Questa pianta ha bisogno di una notevole quantità di luce.

Sansevieria

La Sansevieria aiuta a rinnovare l’aria nell’ambiente, viene utilizzata anche nella decorazione degli interni, perché dona un tocco di freschezza alla casa.

Pothos d’oro

Questa bella vite richiede protezione dalla luce solare diretta. Il pothos dorato preferisce temperature comprese tra 17 e 30 gradi Celsius e necessita di annaffiature solo quando il terreno è asciutto.

Giglio della Pace

Giglio della Pace

Una delle piante d’appartamento più comuni in Australia tollera il terreno scuro e asciutto. Il giglio della pace è anche uno dei purificatori dell’aria più efficaci, poiché rimuove anche l’ammoniaca, il componente dell’urina. Questa pianta è quindi da invitare nei  bagni .