Press ESC to close

Quali francobolli rari valgono una fortuna?

C’è stato un tempo in cui il commercio in tutto il mondo avveniva tramite posta. Tutti aspettavano pazientemente di ricevere la posta con francobolli colorati. Con l’avvento della tecnologia questo tipo di corrispondenza è diventato sempre più raro. Alcuni collezionisti appassionati volevano ancora conservare traccia di questa bellissima epoca conservando i francobolli. Panoramica dei pezzi più eccezionali.

La filatelia è una passione che si tramanda di generazione in generazione. Per completare la propria collezione alcuni appassionati sono pronti a sborsare cifre ingenti. Questa pratica però non è solo un semplice hobby ma può diventare un vero e proprio investimento redditizio. Quando questi francobolli sono mantenuti in buone condizioni, fruttano un sacco di soldi. Scopri la nostra selezione dei più preziosi.

Quali francobolli valgono una fortuna oggi?

Investire in una collezione di francobolli può essere molto redditizio. È possibile trovare dei piccoli tesori nella sua collezione privata. Tuttavia, per guadagnare in questo campo è necessaria una conoscenza approfondita. Ciò che dà valore ad un francobollo è generalmente la sua età, la sua rarità o una specificità che lo rende un pezzo unico come un’anomalia o un errore di stampa.

  • “Cento magenta”: la Gioconda dei francobolli

Un centesimo magenta

Questo francobollo dell’ex colonia della Guyana britannica fu emesso nel 1856 ed è considerato il più raro al mondo. Si conosce una sola copia. Di forma ottagonale, rappresenta una barca, è stampato su fondo rosso da cui il nome ed è firmato di mano dal direttore dell’ufficio postale dell’epoca. Detiene il record mondiale del francobollo più costoso venduto all’asta per la somma di 9,4 milioni di dollari!

  • “Penny black”, il primo francobollo postale

Penny nero

È il primo francobollo della storia.  Il “Penny Black” fu utilizzato nei primissimi cambi nel Regno Unito nel 1840 . Permetteva di inviare lettere per solo un centesimo. Oggi il suo valore è stimato in 8 milioni di dollari, il che lo rende un pezzo emblematico della storia della filatelia.

  • “Z-Grill”, il francobollo con l’immagine di Benjamin Franklin

Si conoscono solo due esemplari di questo francobollo recante l’immagine di Benjamin Franklin. Il primo fa parte della collezione della Biblioteca Pubblica di New York e il secondo appartiene al collezionista americano Bill Gross.  Quest’ultimo lo avrebbe scambiato con il suo blocco di 4 francobolli “Inverted Jenny” che valgono 2,97 milioni di dollari.  Secondo quanto riferito, la “Z-Grill” fu venduta nel 1998 per soli $ 935.000.

  • “Inverted Jenny”, il francobollo dal disegno invertito

Jenny invertita

Ciò che rende raro questo francobollo è un errore di stampa. Come suggerisce il nome, la “Jenny invertita” si riferisce all’aereo “Curtis Jenny” che su alcune copie veniva stampato capovolto. In effetti, la produzione di questo francobollo è stata realizzata in tutta fretta nel 1918. Alcuni francobolli capovolti sono poi arrivati ​​ad alcune persone che hanno avuto il piacere di conservarli. Nel 2021 un blocco estremamente raro di quattro francobolli è stato venduto per quasi 5 milioni di dollari a beneficio di un ente di beneficenza a New York.

  • “Tutto il Paese è rosso”, il famoso francobollo cinese

Questo famoso francobollo, che avrebbe dovuto rappresentare la rivoluzione comunista in Cina, fu subito ritirato dalla vendita a causa di un errore di stampa. In effetti, la mappa sul francobollo mostra tutta la Cina continentale in rosso. Solo Taiwan è rimasta vuota, sebbene quest’isola sia stata rivendicata anche dalla Cina. Conosciuto ed elencato in nove esemplari, è stato venduto per 2 milioni di dollari nel 2018 ad un’asta a Pechino.

  • “Two Pence Blue”, i primi due francobolli di Mauritius

Due penny blu

Questi due francobolli rappresentano la regina Vittoria e furono emessi nel 1847. Mauritius, ex colonia britannica, è nota per i suoi pezzi filatelici unici e rari. Solo 27 sono conosciuti e identificati su 500 esemplari. Nel 2011, un “Two Pence Blue” è stato venduto a 1,44 milioni di dollari.

  • “Franc Vermilion Cérès”, il francobollo più costoso di Francia

Emesso nel 1849, con l’immagine di Cerere, questo francobollo fa parte della prima emissione di francobolli francesi. Sebbene sia meno costoso di altri francobolli, rimane la stella della filatelia francese. È stato venduto per 924.000 euro ovvero 968.000 dollari nel 2003. Ciò che lo rende unico è la testa capovolta che è stata stampata su un blocco di 4 francobolli per disattenzione del tipografo….

Se hai francobolli a casa, prendi subito la tua collezione e scoprilo. Potresti non avere una moneta da un milione di dollari ma non si sa mai, potresti comunque avere una bella sorpresa…