Hai intenzione di viaggiare presto in macchina? Allora il seguente articolo ti interesserà sicuramente. Condivideremo con voi un’informazione importante: chi saprebbe qual è il seggiolino auto più sicuro in un veicolo in caso di incidente? Molti conducenti in precedenza pensavano che tutti i sedili fossero uguali. Ebbene no, ce n’è solo uno che si distingue e si rivela particolarmente affidabile. Scopriamo questo mistero.

Sedili posteriori dell'auto

Qual è il posto più sicuro in macchina in caso di incidente?

Questa rivelazione ci arriva direttamente dai social, più precisamente da Tik Tok. È stato l’utente @quickdata, con 138.000 follower, a condividere di recente un video potente dal titolo accattivante: “È il posto più sicuro in macchina”. Non c’è da stupirsi che sia diventato rapidamente virale. Gli utenti di Internet sono stati sfidati da tali informazioni sorprendenti. L’investigatore  esordisce spiegando che “  tutte le auto moderne sono sicure,  ma ci sono sedili più sicuri di altri . E prosegue: “  Secondo alcuni studi i sedili meno sicuri sono quelli del pilota e del copilota, seguiti dai sedili posteriori destro e sinistro  ”. Pertanto, il posto più sicuro nelle auto in caso di incidente sarebbe il sedile posteriore centrale. Incredibile non è vero?

I motivi sono diversi: questo sedile è lontano dalle porte, in caso di incidenti laterali, e non ci sono ostacoli davanti, in caso di incidenti frontali. Pertanto, sarebbe davvero il sedile più protetto e affidabile!

Questa teoria era stata confermata anche dall’IIHS (Insurance Institute for Highway Safety), a seguito di alcune ricerche effettuate nel 2019. Dopo aver indagato sulle vittime di incidenti o sulla morte di passeggeri nel retro delle auto, è emerso che, in generale, la parte meno danneggiata dell’abitacolo è infatti quella che ospita il sedile centrale.

incidente stradale

Cosa devo fare in caso di incidente stradale?

La Direction Générale de la Circulation (DGT) fornisce una serie di istruzioni su come agire in caso  di incidente stradale  : ”  Quando un’emergenza si presenta inaspettatamente, non devi lasciare che il nervosismo o l’ignoranza ti impediscano di agire di conseguenza. I minuti che passano prima dell’arrivo dei soccorsi sono vitali. È molto importante essere preparati e sapere come agire se si è coinvolti o si è testimoni di un incidente stradale  ”.

Comunemente, il modo migliore per affrontare questo tipo di situazione è seguire il protocollo PAS (Protect, Alert, Help):

  • Proteggi  : per prima cosa, cerca di parcheggiare il tuo veicolo nel miglior modo possibile in un luogo sicuro a 100 o 150 m di distanza. Prima di uscire, indossa il giubbotto catarifrangente per avvertire gli altri conducenti di un problema. Segnalare l’incidente con luci di emergenza e triangoli di emergenza (minimo 30 metri). Se possibile, spegni l’accensione dell’auto e porta i passeggeri illesi fuori dall’auto al sicuro. Naturalmente, non devi spostare nessuna vittima finché non arrivano i soccorsi. Cerca il più possibile di non modificare l’inventario.
  • Alert  : una volta al riparo da possibili pericoli sulla strada, non perdere tempo e contatta subito il numero di emergenza per trasmettere la tua situazione in maniera completa e precisa. Devi indicare il luogo esatto dell’incidente (aiutati con segnali o cartelli), il numero dei veicoli coinvolti e le loro caratteristiche, nonché il numero dei feriti e tutte le informazioni che puoi fornire al riguardo. Se sei in autostrada, usa i terminali di chiamata per facilitare la tua posizione e avere un rapido servizio di emergenza. Altrimenti puoi contattare i seguenti numeri: 15 (SAMU), 18 (Vigili del fuoco), 17 (Polizia) o 112 (Numero di emergenza europeo).
  • Soccorso  : è importante notare che un’azione frettolosa senza alcuna conoscenza del primo soccorso può peggiorare le condizioni delle vittime. Se non sai cosa fare, è meglio non fare nulla. Tuttavia, puoi rassicurare i feriti, cercare di tenerli svegli o coprirli se hanno freddo. Attenzione, non spostare mai una persona ferita, salvo in caso di rischio dovuto a esplosione o incendio imminente. Ma procedi con questa manovra con molta cautela per non aggravare le sue condizioni: soprattutto, non tirarlo per gli arti per non ledere la colonna vertebrale e posizionalo al sicuro su un fianco, sdraiato con le ginocchia piegate.

Dopo aver effettuato questi 3 passaggi, non resta che attendere l’arrivo dell’aiuto che si farà carico di tutta la situazione e farà quanto necessario.

Perché il sedile del passeggero è noto per essere il “luogo della morte”?

Il sedile anteriore accanto al guidatore, che viene spesso utilizzato come posto del secondo conducente, è generalmente considerato il “luogo della morte” a causa della sua famigerata reputazione di essere il luogo in cui il maggior numero di persone è morto durante gli incidenti stradali prima. l’introduzione delle attuali norme di sicurezza.